Hole 6/15

Buca 6 Par 5

Uomini: metri 467
Donne:  metri 415

Buca 15 Par 4

Uomini: metri 418
Donne:  metri 360

Click on hole image to see the movie

Descrizione generale

Par quattro con partenza dall’alto, fairway ondulato, green piccolo protetto da due bunker. Partenza dall’alto, con  visuale di tutta la buca e possibilità di programmare al meglio la strategia di gioco.I giocatori potenti potranno lanciarsi in una reciproca sfida a chi si avvicinerà di più al green; i meno potenti potranno giocare tranquillamente il loro colpo di partenza godendo della larghezza del fairway mentre i neofiti temeranno il fosso posizionato sotto il tee di partenza, ove scorre un piccolo rigagnolo, che costituisce ostacolo d’acqua frontale. La conservazione del naturale andamento del terreno rende il secondo colpo sempre diverso: è infatti possibile giocare dieci tee shot di analoga lunghezza e si avrà la possibilità di giocare il secondo colpo in dieci modi diversi, dal colpo con i piedi in piano perfetto, a quello con la palla più alta dei piedi, a quello con la palla più bassa dei piedi.Green che degrada leggermente dal fondo verso l’ingresso.

Come giocare la buca 6-15

Salvo che vogliano provare ad avvicinarsi il più possibile al green (qualcuno riesce anche a raggiungerlo) i giocatori più potenti potranno lasciare il drive nella sacca e posizionare il tee shot con un legno 3 o un utility club a una distanza dal green compresa tra i 130 e gli 80 metri, in modo da disporre di un colpo pieno, con maggiori possibilità di fermare la palla; i giocatori meno potenti potranno, invece, sfruttare l’estrema ampiezza del fairway con i loro drive. Colpi troppo vicini al green, specie con asta corta, metteranno in difficoltà i giocatori, che disporranno di poco spazio per fermare il loro approccio e ciò anche in considerazione della natura del green che, nella prima parte, è abbastanza duro.

Se non si possiede un ottimo controllo della palla, il secondo colpo deve essere giocato a centro green, senza farsi prendere dalla smania del birdie, soprattutto se l’asta è posizionata sul lato destro; sarà sufficiente sbagliare di un paio di metri per vedere la pallina uscire dal green e allontanarsene, lasciando un approccio tanto bello da immaginare quanto complicato da eseguire.

Pericoli

Tutto il lato sinistro è contornato dal fuori limite (non visibile), ma solo i colpi straordinariamente storti saranno puniti; attenzione però ai giocatori potenti che sfoderano il drive, perché ai 220 metri la linea dell’out si avvicina al fairway.Per quanto concerne il secondo colpo, nel dubbio, scegliete un bastone in meno: i colpi troppo lunghi finirebbero sul sottostante tee di partenza della buca 6-15 complicando la chiusura della buca.

BUCA 15 Par 4

Descrizione generale

Durante il secondo giro la buca 6 diventa un impegnativo, lungo e bellissimo par quattro. Per quanto l’andamento del lie sia in leggera discesa, occorrerà pur sempre un ottimo tee shot per avere la possibilità di raggiungere il green nei colpi regolamentari; i giocatori meno potenti dovranno accontentarsi di cercare il par con approccio e put. I giocatori molto potenti, specie in condizioni di campo asciutto, dovranno ricorrere a un legno tre, in quanto i tee shot superiori a 260 metri, 200 per le signore (raggiungibili anche in virtù dell’andamento in discesa della buca) corrono il rischio di terminare il loro rotolo nel rough, che chiude per quattro quinti la larghezza del fairway.

Pericoli

Non diversi da quelli già segnalati a proposito della buca 6; una maggiore attenzione deve, però, essere riservata al tee shot, poiché l’andamento del lie da destra a sinistra, specie nei periodi in cui il campo è secco, fa correre il rischio alla pallina di finire fuori limite. Preferite sempre una linea di gioco quasi radente al filare di betulle che vedete sulla destra.